Blog

Zanzibar

Zanzibar – Sei da poco tornato dalle vacanze ma già ti manca il mare, il sole caldo e il relax? Hai già deciso di prenotare le tue prossime vacanze, ma non sai dove andare? In questo caso voglio proporti Zanzibar, una meravigliosa meta turistica della Tanzania, che offre tutto il necessario per una vacanza all’insegna del relax in ogni periodo dell’anno. Scopriamone di più!

Continua a leggere

Palma di Maiorca: Cosa Vedere

Palma di Maiorca: Cosa Vedere – Spiagge composte da sabbia bianca, calette nascoste, acque cristalline, storia e cultura, oltre ai parchi naturali e piccoli villaggi, questa raffinata località spagnola ha davvero molto da offrire ai suoi turisti, rivelandosi la meta ideale per tutti. Tuttavia visitarla durante il periodo estivo, nello specifico luglio agosto, è sconsigliato poiché o a causa del turismo di massa, si rivela quasi impossibile andare alla scoperta dei posti più belli. Scopriamo quali sono le mete più belle da non perdere!

Continua a leggere

Isola di Sal Capo Verde

Isola di Sal Capo Verde – Sei alla ricerca della prossima destinazione per le tue vacanze? Desideri viaggiare al di là dell’Italia e soggiornare in una meta in cui assaporare al meglio l’atmosfera marina, osservare attentamente i colori della natura e inebriarti dei profumi che provengono dai mercati? Ilha do Sal, o più nota con il termine di Sal Capo Verde, può essere la meta migliore nel tuo caso, perché ha molto da offrire ai suoi turisti. Scopriamola meglio!

Continua a leggere

Agenzia di Viaggi Biella

Agenzia di Viaggi Biella – Il territorio biellese si caratterizza da un ricco ambiente naturale, di risorse storico-culturali e da un’enogastronomia eccellente. Affidarsi a una delle tante agenzie di viaggi presenti in questa città, è la soluzione ideale per programmare una vacanza da sogno, in qualsiasi posto del mondo e a prezzi accessibili a tutti. Per una vacanza all’insegna del relax, per una crociera, un viaggio in famiglia o con gli amici, puoi affidarti alla rinomata agenzia di viaggi Serenissima di Biella, che offre alla sua clientela una ricca selezione di mete in cui recarsi e tanto altro ancora.

Continua a leggere

Capodanno in Montagna

Capodanno in Montagna – Trascorrere l’ultimo giorno dell’anno sulla neve deve essere un momento davvero magico per tutti. Non importa se lo festeggi in uno chalet di montagna oppure con gli sci ai piedi, l’importante è trascorrerlo con gli amici o i parenti più cari sotto le vette imbiancante. Cos’altro c’è di meglio della neve, degli spettacoli di luce e di un brindisi con le persone più care? Seppure trascorrere il Capodanno in montagna possa rivelarsi una scelta non proprio economica, potrebbe rappresentare una valida alternativa per molti!

Continua a leggere

Maya Beach Creta

Maya Beach Creta – Concedersi una vacanza a Creta, significa rilassarsi in spiagge paradisiache dopo un duro anno di lavoro, e andare alla scoperta dei luoghi più belli dell’isola. Creta, infatti, offre davvero molto ai turisti, dalle meravigliose e suggestive cime delle Montagne Bianche alle coste, da quelle più selvagge a quelle più intatte, fino a straordinari scorci caraibici da esplorare nelle giornate più calde. Dove soggiornare a Creta? Scopriamolo insieme!

Continua a leggere

Ponte dei sospiri, un bacio per l’amore eterno

Ci sono luoghi indissolubilmente legati a delle leggende, come la terrazza di Romeo e Giulietta o, per cercare qualcosa di tradizione più moderna, Ponte Milvio a Roma. Ci sono luoghi che vale la pena di vedere almeno una volta, dove prendere la mano di chi si vuol bene e sognare, o scambiarsi un bacio o guardare un tramonto abbracciati. Ci sono luoghi romantici, ma uno in particolare, nonostante il suo aspetto malinconico, rapisce lo sguardo e fa immergere in atmosfere di altri tempi: è il ponte dei Sospiri a Venezia.

Il ponte dei Sospiri tra leggenda e storia

Al ponte dei Sospiri di Venezia è legata una storia cupa, che si riflette sulle architetture barocche dall’aria malinconica. La sua monumentalità doveva esprimere la grandezza della Serenissima, ma no solo, perché tra le righe si può leggere anche la crudeltà e la rigidità del sistema giudiziario dell’epoca. Chi passeggia su questo ponte, ammirandone la bellezza architettonica, molto spesso non sa l’etimologia del suo nome. Questa conduce non ai sospiri di teneri innamorati, ma alla disperazione dei detenuti che, appunto, sospiravano, o più verosimilmente singhiozzavano, mentre venivano condotti nelle prigioni adiacenti a quello che oggi è un monumento.

Durante quel passaggio si apriva ai loro occhi l’ultima immagine della libertà, la laguna su cui si riflettevano le case di Venezia, un’immagine struggente, ancor più per chi non avrebbe più visto null’altro che le pareti di una prigione fino alla sua morte. Eppure, oltre a questo retroscena storico, il ponte dei Sospiri è legato anche a una leggenda, questa più piacevole e decisamente romantica.

La leggenda del bacio sotto il ponte

Chi di noi non ha dato, almeno una volta, il bacio tradizionale sotto l’agrifoglio allo scoccare della mezzanotte della vigilia di Natale con la speranza che quell’amore durasse per sempre? Ebbene, anche sotto il ponte dei Sospiri si può aspirare a un amore eterno. La leggenda narra che chi si trovi a passare sotto il ponte dei Sospiri con la gondola, durante il tramonto, e riesca a baciare il suo partner proprio nel preciso momento in cui le campane di San Marco iniziano a suonare, potrà contare su un amore eterno con quella persona, leggenda che ha ispirato anche un film con Laurence Olivier e Diane Lane: “A little romance”.

Non sappiamo quanto questo possa davvero avverarsi, quello che invece possiamo assicurare con certezza è che un viaggio a Venezia è un qualcosa di veramente romantico e unico.

Come raggiungere il ponte dei Sospiri

Se decidete di raggiungere il ponte in gondola non dovrete fare altro che chiedere un preventivo a uno dei tanti gondolieri che si trovano praticamente sui principali canali dell città. Diversamente potrete andarci a piedi, partendo da Piazza San Marco.

 

Alla scoperta dell’arcipelago de La Maddalena

L’estate è il momento ideale per staccare dalla routine del lavoro e godersi qualche giorno di meritato riposo. Ma una vacanza non è fatta solo di relax, è anche fatta di scoperta, di avventura, di bellezze da ammirare. Un’idea viaggio che coniuga perfettamente il relax e la scoperta è un soggiorno in Sardegna, ma non il solito soggiorno nelle spiagge vip, bensì alla scoperta dell’arcipelago de La Maddalena. Per raggiungere l’arcipelago si deve arrivare in Sardegna, o in traghetto o in aereo, a tale proposito si ricorda di informarsi prima di partire per un eventuale rimborso ritardo aereo EasyJet o della compagnia di navigazione nel caso si opti per il traghetto perché, purtroppo, soprattutto in questo periodo i ritardi sono molto frequenti.

L’arcipelago de La Maddalena, il fascino selvaggio

Per visitare l’arcipelago de La Maddalena si può scegliere se noleggiare un gommone o se affidarsi a una delle agenzie che organizzano delle escursioni guidate. Se volete davvero scoprire tutti gli affascinanti scorci di questi luoghi vi consigliamo la seconda opzione. Ci sono diverse compagnie che offrono varie possibilità tra cui anche il pranzo a bordo. Solitamente si tratta di una piccola imbarcazione a conduzione familiare e che ospita un esiguo numero di turisti. Durante la giornata si pesca e quello che si è pescato viene cucinato a bordo e servito agli ospiti, il tutto in una cornice paesaggistica di una bellezza quasi indescrivibile a parole.

Le isolette dell’arcipelago

L’arcipelago de La Maddalena è composto da 7 isolette maggiori e da diversi isolotti che emergono da acque cristalline dal colore turchese azzurro. Caprera, la maggiore di esse, è raggiungibile anche via terra e vi consigliamo di visitarla a parte in una giornata perché ci sono delle cale, come Cala Cotticio, che valgono l’escursione a piedi e un tuffo tra le acque trasparenti. L’isola più famosa è invece quella di Budelli, con la sua caratteristica spiaggia rosa che si colora grazie a dei piccoli molluschi che rilasciano sulla sabbia il caratteristico colore, anche se per via delle ruberie la sabbia ha perso molto del suo rosa. Molto suggestiva anche Spargi, con sabbie bianchissime, e Santo Stefano.

Aperitivo con tramonto

Il tramonto da queste parti è davvero spettacolare, ma lo è ancor di più se assieme alle suggestioni dei riflessi rossi e gialli che si infrangono sulle acque quasi infiammandole di colore, si sorseggia un rinfrescante aperitivo con stuzzichini, rigorosamente a base di pesce fresco, per salutare la splendida giornata che si avvia verso la conclusione.