Feb 2018

Ponte dei sospiri, un bacio per l’amore eterno

Ci sono luoghi indissolubilmente legati a delle leggende, come la terrazza di Romeo e Giulietta o, per cercare qualcosa di tradizione più moderna, Ponte Milvio a Roma. Ci sono luoghi che vale la pena di vedere almeno una volta, dove prendere la mano di chi si vuol bene e sognare, o scambiarsi un bacio o guardare un tramonto abbracciati. Ci sono luoghi romantici, ma uno in particolare, nonostante il suo aspetto malinconico, rapisce lo sguardo e fa immergere in atmosfere di altri tempi: è il ponte dei Sospiri a Venezia.

Il ponte dei Sospiri tra leggenda e storia

Al ponte dei Sospiri di Venezia è legata una storia cupa, che si riflette sulle architetture barocche dall’aria malinconica. La sua monumentalità doveva esprimere la grandezza della Serenissima, ma no solo, perché tra le righe si può leggere anche la crudeltà e la rigidità del sistema giudiziario dell’epoca. Chi passeggia su questo ponte, ammirandone la bellezza architettonica, molto spesso non sa l’etimologia del suo nome. Questa conduce non ai sospiri di teneri innamorati, ma alla disperazione dei detenuti che, appunto, sospiravano, o più verosimilmente singhiozzavano, mentre venivano condotti nelle prigioni adiacenti a quello che oggi è un monumento.

Durante quel passaggio si apriva ai loro occhi l’ultima immagine della libertà, la laguna su cui si riflettevano le case di Venezia, un’immagine struggente, ancor più per chi non avrebbe più visto null’altro che le pareti di una prigione fino alla sua morte. Eppure, oltre a questo retroscena storico, il ponte dei Sospiri è legato anche a una leggenda, questa più piacevole e decisamente romantica.

La leggenda del bacio sotto il ponte

Chi di noi non ha dato, almeno una volta, il bacio tradizionale sotto l’agrifoglio allo scoccare della mezzanotte della vigilia di Natale con la speranza che quell’amore durasse per sempre? Ebbene, anche sotto il ponte dei Sospiri si può aspirare a un amore eterno. La leggenda narra che chi si trovi a passare sotto il ponte dei Sospiri con la gondola, durante il tramonto, e riesca a baciare il suo partner proprio nel preciso momento in cui le campane di San Marco iniziano a suonare, potrà contare su un amore eterno con quella persona, leggenda che ha ispirato anche un film con Laurence Olivier e Diane Lane: “A little romance”.

Non sappiamo quanto questo possa davvero avverarsi, quello che invece possiamo assicurare con certezza è che un viaggio a Venezia è un qualcosa di veramente romantico e unico.

Come raggiungere il ponte dei Sospiri

Se decidete di raggiungere il ponte in gondola non dovrete fare altro che chiedere un preventivo a uno dei tanti gondolieri che si trovano praticamente sui principali canali dell città. Diversamente potrete andarci a piedi, partendo da Piazza San Marco.