Viaggi

Alla scoperta dell’arcipelago de La Maddalena

L’estate è il momento ideale per staccare dalla routine del lavoro e godersi qualche giorno di meritato riposo. Ma una vacanza non è fatta solo di relax, è anche fatta di scoperta, di avventura, di bellezze da ammirare. Un’idea viaggio che coniuga perfettamente il relax e la scoperta è un soggiorno in Sardegna, ma non il solito soggiorno nelle spiagge vip, bensì alla scoperta dell’arcipelago de La Maddalena. Per raggiungere l’arcipelago si deve arrivare in Sardegna, o in traghetto o in aereo, a tale proposito si ricorda di informarsi prima di partire per un eventuale rimborso ritardo aereo EasyJet o della compagnia di navigazione nel caso si opti per il traghetto perché, purtroppo, soprattutto in questo periodo i ritardi sono molto frequenti.

L’arcipelago de La Maddalena, il fascino selvaggio

Per visitare l’arcipelago de La Maddalena si può scegliere se noleggiare un gommone o se affidarsi a una delle agenzie che organizzano delle escursioni guidate. Se volete davvero scoprire tutti gli affascinanti scorci di questi luoghi vi consigliamo la seconda opzione. Ci sono diverse compagnie che offrono varie possibilità tra cui anche il pranzo a bordo. Solitamente si tratta di una piccola imbarcazione a conduzione familiare e che ospita un esiguo numero di turisti. Durante la giornata si pesca e quello che si è pescato viene cucinato a bordo e servito agli ospiti, il tutto in una cornice paesaggistica di una bellezza quasi indescrivibile a parole.

Le isolette dell’arcipelago

L’arcipelago de La Maddalena è composto da 7 isolette maggiori e da diversi isolotti che emergono da acque cristalline dal colore turchese azzurro. Caprera, la maggiore di esse, è raggiungibile anche via terra e vi consigliamo di visitarla a parte in una giornata perché ci sono delle cale, come Cala Cotticio, che valgono l’escursione a piedi e un tuffo tra le acque trasparenti. L’isola più famosa è invece quella di Budelli, con la sua caratteristica spiaggia rosa che si colora grazie a dei piccoli molluschi che rilasciano sulla sabbia il caratteristico colore, anche se per via delle ruberie la sabbia ha perso molto del suo rosa. Molto suggestiva anche Spargi, con sabbie bianchissime, e Santo Stefano.

Aperitivo con tramonto

Il tramonto da queste parti è davvero spettacolare, ma lo è ancor di più se assieme alle suggestioni dei riflessi rossi e gialli che si infrangono sulle acque quasi infiammandole di colore, si sorseggia un rinfrescante aperitivo con stuzzichini, rigorosamente a base di pesce fresco, per salutare la splendida giornata che si avvia verso la conclusione.

 

Perchè venire a Malta in solitaria

Se vi state chiedendo dove andare per la vostra prossima destinazione di viaggio potreste prendere in considerazione Malta. I voli per questa destinazione sono infatti, poco costosi e facili da prenotare. Se poi amate viaggiare in solitaria ecco 5 utili consigli per ottimizzare il risultato.

Alloggi a buon prezzo

A Malta ci sono tantissime buone ragioni per pianificare il vostro viaggio; infatti, potrete scegliere tra diversi alloggi economici, ideali proprio per chi viaggia da solo oppure specie se con uno zaino in spalla, c’è anche un’enorme disponibilità di ostelli a Malta sparsi per l’isola e fare amicizia con altre persone per poi a gustare le delizie gastronomiche dell’isola e godersi mare, spiaggia e divertimento notturno.

Relax e attrazioni

Il fascino di Malta è soprattutto legato alla sua storia, il che significa che ci sono molte attrazioni a buon mercato e facili da godere anche viaggiando da soli. Una visita alla Cattedrale di San Giovanni a La Valletta può essere ideale per ammirare qualche bella forma di architettura barocca, e trascorrere il vostro tempo lì a disegnare, fotografare o leggere sulla sua storia. Anche delle passeggiate attraverso i warrenlike Lascaris War Rooms o Mdina. Sono altri modi per godersi l’isola in pieno relax .

Mangiare del buon cibo

A Malta ci sono i migliori ristoranti e per chi viaggia da solo si possono scegliere senza alcuna esitazione e soprattutto in piana autonomia senza aspettare che l’altra persona finisca il suo pranzo oppure non gli piaccia il menù che propongono

e nel contempo ci si può sentire più liberi di leggere un libro senza dimostrarsi antisociale. Tra i vari ristoranti tipici si può scegliere ad esempio tra quelli di Medina nel centro storico di La Valletta, con cascate di verde e candele che danno la sensazione di una casa di un mercante del 16 ° secolo. Se preferite qualcosa di un tantino più informale, l’enoteca Trabuxu propone dei piatti veramente divini con una selezione di vini ben curata, e il tutto a prezzi decisamente ragionevoli.

Organizzare escursioni di gruppo

Un altro vantaggio per chi viaggia in solitaria nell’isola di Malta è sicuramente quello di partecipare a delle escursioni di gruppo e quindi con la possibilità di incontrare altri solisti con cui poi organizzarsi per una cena o per altre indimenticabili avventure che l’isola è in grado di offrire. Sono, infatti, numerose le agenzie che organizzano tour ed escursioni di mezza giornata o per un’intera e il tutto a prezzi decisamente modici.

Partecipare a battute di pesca

Se la vostra passione è la pesca ed in particolare quella subacquea, stando da soli non dovrete temere di essere classificati come egoisti o solisti, bensì dare sfogo alla vostra passione ed organizzare delle battute di pesca con i diving center che si trovano sparsi nelle varie stazioni balneari dell’isola. Si tratta di centri altamente qualificati e che vi consentiranno di ammirare i fondali di Malta che difficilmente potrete trovare in altri luoghi del Mediterraneo.

Le Cose da Vedere assolutamente a Gran Canaria

L’isola di Gran Canaria fa parte del grande arcipelago delle Canarie, situato a poco più di 200 km dalla costa africana, ma appartenente politicamente alla Spagna. Gran Canaria è la seconda isola più popolata dell’arcipelago dopo Tenerife, con ben 845000 abitanti.

L’isola è famosa per le sue bellissime spiagge e per la sua varietà incredibile di climi e panorami ma a Gran Canaria Cosa Vedere? Continua a leggere

Le Langhe: Cosa Vedere?

La regione collinare delle Langhe si estende tra le province di Alba, Cuneo ed Asti, con un paesaggio dai colori spettacolari, soprattutto in autunno, avvolto dal verde e ricco di luoghi storici: ville e palazzi d’epoca, antichi monasteri, castelli, fortezze. Inoltre, in tutta l’area delle Langhe, la produzione storica dei vini più famosi d’Italia e del mondo è divenuta, nel corso del tempo, una  vera e propria tradizione: un patrimonio culturale che conferma e testimonia la biodiversità del luogo.

Continua a leggere

Cosa vedere a New York in 6 Giorni?

Cosa vedere a New York in 6 Giorni?

Le attrazioni, per chi è pronto a partire per gli Stati Uniti e fare una vacanza in America, non mancano davvero, e siamo sicuri che avrete la voglia di prendere un volo interno per spostarvi, una volta arrivati a destinazione.

E’ raro infatti che chi viaggia per gli Stati Uniti non giri poi il Paese prendendo almeno due o tre voli interni, ma noi, in questo articolo, vogliamo dirvi cosa non dovreste assolutamente perdere a New York e cosa vedere in 6 giorni nella grande mela. Continua a leggere